CANALE VILLORESI

(1881 - 1901)

Il canale prende il nome dal suo progettista Eugenio Villoresi e fu costruito dalla Società Italiana per le Condotte d'Acqua, resterà per molto tempo la più importante opera di ingegneria idraulica realizzata da un consorzio privato: 86 Km di lunghezza dal Ticino all'Adda, una rete di canali secondari e terziari per uno sviluppo totale di 1500 Km e una portata massima di 70.000 litri al secondo.

"L'annata di persistente siccità che ha reso nullo il prodotto del granoturco e dei prati mi ha indotto a studiare a fondo il problema dell'irrigazione di tutta quella zona che trovasi a valle del canale Villoresi. L'ing. Villoresi, dopo un sopralluogo eseguito sul posto, ha formalmente assicurato che verrà eseguito dai propri tecnici il tracciato del canale principale destinato a portare beneficio dell'irrigazione anche a tutti i contadini della ex casa Vertua che sono in confine con la proprietà De Barzi"

(Da una cartella redatta dal Commissario Bianchi, inviata al Podestà di Nova il 30.09.1928)

 

 

Inserisci un commento